Brian Eno 77 Million Paintings con csc - torre regia video

Brian eno Palazzo Te CSC

Brian Eno ha portato a Mantova la sua opera “77 Million Paintings for Palazzo Te” realizzata con gli allestimenti tecnici di CSC. L’installazione si è da poco conclusa, il 2 luglio scorso.
Conosciutissimo nel mondo comes star della musica, Brian Eno è da molto tempo anche un artista visuale. La sua particolarità è l’unione di musica, colori, luci, performance. A Palazzo Te l’artista ha portato una grandiosa installazione visiva che ha virtualmente dipinto tutta la facciata sul giardino. Il fronte di proiezione utilizzato è stato infatti il palazzo stesso, 70 metri di base per 13,5 di altezza.
Palazzo Te è altrettanto famoso in tutto il mondo. E’ stato costruito tra il 1524 e il 1534 su commissione di Federico II Gonzaga. E’ l’opera più celebre dell’architetto italiano Giulio Romano. Il complesso è oggi sede del museo civico e, dal 1990, del Centro internazionale d’arte e di cultura di palazzo Te che organizza mostre d’arte antica e moderna e d’architettura.
CSC ha realizzato la torre regia che ha ospitato 5 videoproiettori 2K  da 35.000 Ansi/lumen ognuno con tecnologia Dlp a 3 chip. Tutto l’apparato tecnico ha trovato posto sulla torre posizionata a 100 m dalla facciata. L’uso di questi particolari proiettori ha permesso di realizzare un’opera d’arte in continuo mutamento. Si è utilizzata la modalità softage, che permette la sovrapposizione sfumata delle immagini. La regia è stata corredata da un mixer grafico in grado di gestire i segnali della workstation che supporta il software di gestione delle immagini, ideato da Brian Eno.
Questa proiezione di immagini che cambiano continuamente, si formano e si dissolvono, si trasformano durava circa un’ora e mezza.
Per tre settimane, inoltre, Palazzo Te ospita un’altra installazione di Brian Eno. Lo spazio utilizzato è quello in fondo alle Fruttiere. L’installazione di colori di Brian Eno, nella penombra, è accompagnata dalla musica di The Ship, il suo ultimo disco.